Priolo, approvato il decreto che salva la Lukoil. Si passa all’amministrazione fiduciaria

Ieri sera il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto legge che contiene le misure per salvaguardare il polo petrolifero. Amministrazione fiduciaria temporanea al fine di assicurare la continuità produttiva e la sicurezza degli approvvigionamenti. È questa la soluzione adottata per salvare la raffineria siciliana, ritenuta strategica e indispensabile per garantire all’Italia le forniture necessarie.

La strategia per mettere in sicurezza il complesso di Priolo e scongiurarne la chiusura è confluita nel decreto «Misure urgenti a tutela dell’interesse nazionale nei settori produttivi strategici», approvato dal governo. E, secondo quanto si apprende, con la richiesta di amministrazione temporanea arriverà anche la nomina di un commissario che potrà essere incaricato per 12 mesi, prorogabili per altri 12.