Ma la verità è proprio vera?

“La verità non sembra mai vera” diceva Simenon… Davvero è necessario il vino o la maschera per dire la verità?

“Giuro di dire la verità, tutta la verità e nient’altro che la verità”…  più o meno. Vi è mai capitato di assistere ad una rapina? O a dover testimoniare insieme ad altre persone riguardo la medesima scena vista da tutti? Quasi nessuno si troverà d’accordo su tutto…
Perché la nostra verità è la nostra, perché esistono tante altre verità che non conosciamo e che sono complementari, o magari anche opposte, alla nostra.
Siamo partiti dalla verità intesa come “disvelamento”, come l’assolutamente innegabile dei Greci, che niente può cambiare, neanche il mutamento della cultura, del tempo, degli uomini. Neanche un Dio onnipotente.
E man mano siamo arrivati alle verità molteplici della contemporaneità, a quelle che ci costruiamo nei ricordi, al passato che ricostruiamo sulla nostra verità.
Pare che oggi sia consentito dire la verità solo ai bambini, ai pazzi e agli ubriachi, oppure a chi indossa una maschera (chi ricorda Amleto?).
Un percorso accidentato, mai lineare, e proprio per questo affascinante e misterioso, tanti ciottoli da raccogliere.

“Si dice che la verità trionfa sempre, ma questa non è una verità”. (Anton Čechov).

Per riascoltare la puntata: