giugno 07Chievo per la prima volta in B

La piccola squadra di Verona era salita in massima serie nel 2001 e non era mai retrocessa, l’anno prossimo dovra far ritorno in cadetteria insieme ad Ascoli e Messina. Salve con grossi patemi Siena e Torino. Le lacrime del Chievo lasciano amareggiato chi nel calcio vede e vive di retorica “buonista”. Gia perche la squadra di Del Neri e sempre apparsa la piu simpatica perche espressione di un piccolo e laborioso quartiere scaligero.
Un Chievo che quando si presento in a 6 anni fa parlava la lingua del coraggio. In un posticipo delle prime giornate a Torino fece tremare la Juve di Lippi contese all’Inter il titolo di campione d’inverno che poi ando alla Roma.
Vinse pure nella Milano nerazzurra, ricordate?
Le favole finiscono, non si scappa. Stesso discorso vale per Ascoli e Messina. Giampaolo se ne e andato e partito il suo profeta nelle Marche non e rimasto niente se non un’eredita pesante che Sonetti ha provato a far fruttare nelle ultime giornate.
A Messina partenza sparata, poi confusione, cambi tecnici in serie e mercato d riparazine fatto con vecchi “leoni” ( Candela ). Ci voleva altro per salvare la categoria.