Catania Risorse: dibattito politico sempre vivo

Dopo l’approvazione della delibera che trasferisce alla società Catania Risorse un nuovo gruppo di immobili comunali resta acceso il dibattito tra le forze politche cittadine. Intanto dal primo elenco sono stati stralciati il castello di Leucatia, l’ufficio deposito manutenzione strade di via Palermo ed il centro direzionale Nettezza Urbana di Pantano ma ciò non basta a frenare le critiche delle opposizioni. D’agata (DS) evidenzia la totale incapacità dell’amministrazione ad affrontare la rilevante tensione finanziaria. Cannata del Pdci attacca il ragioniere generale del comune Francesco Bruno accusato di coprire le responsabilità della giunta. Dalla maggioranza giungono pareri diversi. Il capogruppo di An La Rosa evidenzia la piena legittimità della nuova delibera mentre i consiglieri dell’Mpa invitano Scapagnini ad azzerare il collegio di difesa