Lotta all’abusivismo: diversi sequestri di merce contraffatta a Catania

Gli ispettori dell’ Antiabusivismo Commerciale della Polizia Municipale hanno messo a segno diverse operazioni di sequestro di derrate alimentari e merce varia contraffatta.

polizia municipale
polizia municipale

La prima operazione, condotta assieme ai veterinari dell’Asp, ha portato al sequestro di 84 chili di merce alimentare nella zona di di viale Mario Rapisardi, in via Merlino. L’ambulante abusivo si era attrezzato con tavolo e ombrellone posizionati sulla sede stradale e con l’ausilio di tre grossi coltelli vendeva salumi, formaggi, olive, parmigiano e caciotte, quest’ultime addirittura appese in esposizione a un palo della segnaletica stradale. All’arrivo degli ispettori della Polizia Municipale e dei sanitari dell’Asp, il venditore abbandonava la sua merce per sfuggire ai controlli. Altro blitz stavolta in Pescheria della squadra antiabusivismo assieme ai veterinari dell’Asp ha portato al sequestro di ben 22 kg di piccoli tonni di cui è vietata la pesca(subito dati a istituti di beneficenza per essere consumati) e di tre kg di telline che invece sono state rimesse in mare.

Nel mercato storico di piazza Carlo Alberto dove, dopo controlli e appostamenti, un ambulante che si è dato alla fuga, abbandonava 500 tra DVD e CD e 200 pezzi di pelletteria per uomo( portafogli, cinture e borselli): tutta la merce è stata posta sotto sequestro. In via Etnea altro sequestro a un abusivo extracomunitario, datosi anch’esso alla fuga, ha riguardato 30 sciarpe per donna e 75 minicucitrici portatili in plastica.