Catania a Expo Milano con gusto e cultura‏

Catania presente a Expo Milano con i suoi simboli: gli agrumi e la pietra lavica. Il buongusto e la tradizione etnea verranno espressi in uno showcooking degli chef Lucia Mazzullo e Pietro Parisi; lo scrittore Paolo Sidoti farà scoprire i segreti più nascosti della città del Liotru

Buongusto e tradizione saranno protagonisti a Milano, dal 19 al 21 ottobre, a Expo e a Palazzo delle Stelline.

A Expo saranno tre gli appuntamenti ricchi di cultura gastronomica e storia, che coinvolgeranno la chef Lucia Mazzullo, lo scrittore Paolo Sidoti e il grande maestro di cucina Pietro Parisi.

Il primo incontro si svolgerà lunedì 19 ottobre alle ore 19 allo Spazio 2, dove la chef Lucia Mazzullo compirà un viaggio dal passato al presente attraverso le ricette siciliane raccolte nel suo testo “Ciuzz the book. Quattro stagioni di cucina siciliana”, il tutto condito da una degustazione di piatti con un ingrediente principe: l’agrume. La chef è docente della “Città del Gusto” scuola del Gambero Rosso di Catania, oltre a far parte della prestigiosa Accademia del Sapore Lagostina.

Martedì 20 ottobre doppio appuntamento all’Esposizione Universale, dove sempre allo Spazio 2, alle ore 17, lo scrittore Paolo Sidoti racconterà la sua “Pietra Lavica”, libro tra il noir e il thriller ambientato a Catania. Un mistero avvolge la città, la sua patrona Sant’Agata, un vecchio ordine militare medievale, “I cavalieri del Santo Sepolcro del Nodo”, il devastante terremoto del 1693 e la ricerca di una reliquia con proprietà taumaturgiche; tutti elementi che si miscelano e si confondono, producendo un libro da ‘divorare’.

Alle ore 19 dello stesso giorno, sul palco del Cluster Bio-Mediterraneo, il grande chef Pietro Parisi effettuerà uno showcooking illustrando i segreti del suo libro “Un cuoco contadino, i volti della sua terra”, volume di racconti e memorie incentrato sulla storia di un territorio e sull’importanza di utilizzare i prodotti a chilometro zero.

Durante lo showcooking Parisi preparerà dei piatti a base di agrumi, frutti che accomunano la Sicilia e la Campania. Ancora una volta lo chef – che ha rinunciato alle stelle Michelin, perché si definisce un semplice cuoco – esprimerà l’importanza della sinergia, valore che rappresenta al meglio.

I tre eventi rientrano nella settimana di Expo Milano che vede protagonista – dal 16 al 22 ottobre – il Distretto Agrumi di Sicilia. Gli incontri saranno presentati dalla giornalista ed esperta in relazioni pubbliche Antonella Guglielmino, che ne è coordinatrice insieme alla collega Giuliana Avila Di Stefano.

Lo scrittore Paolo Sidoti presenterà il suo libro anche al Palazzo delle Stelline di Milano mercoledì 21 ottobre alle ore 17,30, con relatore il professore Salvatore Carrubba, editorialista del Sole 24 Ore, vicepresidente della Fondazione Iulm e presidente del Piccolo teatro di Milano.   L’incontro sarà moderato dalla giornalista ed esperta in relazioni pubbliche Giuliana Avila Di Stefano.

Chi interverrà potrà gustare dei lapilli di pietra lavica realizzati in pasta martorana.

BIOGRAFIE:

LUCIA MAZZULLO è una chef e docente della “Città del Gusto” scuola del Gambero Rosso di Catania, oltre a far parte della prestigiosa Accademia del Sapore Lagostina. Il suo amore per la cucina nasce dall’affetto verso la nonna: da lei, già a undici anni, apprende i primi segreti della cucina siciliana. Nelle sue vene scorre sangue di diverse Regioni italiane: padre siciliano, madre sarda e nonno di Amatrice. Ciò le consente di conoscere vari territori e di esplorarli nei loro sapori tipici.

Dopo una cena fra colleghi della facoltà di Chimica, comprende che il suo futuro è tra i fornelli, ma con giusti abbinamenti molecolari e stagionali.

Ha rappresentato la Sicilia a “Fritto Misto all’italiana”, al Salone del Gusto e al festival “Anghiò”. Collabora con varie realtà pubbliche e private per progetti di sensibilizzazione culinaria, e il suo obiettivo è promuovere la cucina siciliana e il suo territorio, ma sempre rispettandone l’origine, la stagionalità e gli abbinamenti.

PAOLO SIDOTI, catanese, è uno scrittore con diverse esperienze artistiche che vanno dal teatro alla danza. È inoltre sceneggiatore e regista di cortometraggi; con uno di questi (“Fiori di vino”) ha vinto il premio EtnaCorti nel 2011.

Dopo tre anni di scrittura e ricerche pubblica per Algra Editore “Pietra Lavica”, romanzo che ottiene diversi consensi e riceve il premio “Akadèmon 2015”.

Sidoti ha vinto anche il primo premio del concorso letterario “Thrinakìa 2015” con il racconto “L’abito della sposa”, definito “un viaggio di andata e ritorno tra le ombre e le luci di una città”.

PIETRO PARISI, ragazzo vesuviano dal sorriso aperto e spontaneo, dopo alcune prestigiose esperienze in Italia, Francia, Svizzera e negli Emirati Arabi al Burj al-Arab, alla corte di “mostri sacri” della cucina internazionale quali Ducasse e Marchesi, è tornato in Campania per aprire il suo ristorante-laboratorio del gusto.

Dal 2005 gestisce il ristorante “Era Ora” a Palma Campania in provincia di Napoli, un’area che, prima del suo arrivo, era tagliata fuori dal circuito della buona cucina.

L’asso nella manica di questo giovane “cuoco contadino” è la grande tecnica acquisita, scegliendo di applicarla ai prodotti della sua terra. Parisi crea da prodotti poveri “a chilometro zero” un’emozione unica di sapori e profumi, sempre con l’obiettivo di inserire il suo territorio negli itinerari della buona tavola.

SALVATORE CARRUBBA è giornalista ed editorialista de Il Sole24ore. È stato direttore responsabile di Mondo Economico e del Sole24 Ore, presidente dell’Accademia di Brera e assessore alla Cultura e alle Relazioni internazionali del Comune di Milano. Ha diretto inoltre la Fondazione “Luigi Einaudi” per studi di politica ed economia di Roma.

Attualmente è docente di Politiche per la cultura presso l’Università Iulm, vicepresidente della Fondazione Iulm e presidente del Piccolo teatro di Milano.

GIULIANA AVILA DI STEFANO, giornalista, esperta in relazioni pubbliche e addetta marketing per diverse aziende, si è laureata allo Iulm di Milano e scrive per Blogsicilia, Scelte di gusto, La Sicilia e il Quotidiano di Sicilia. È addetta stampa e cura eventi per la “Città del Gusto” scuola del Gambero Rosso di Catania e per l’Alliance Francaise della medesima città.

ANTONELLA V. GUGLIELMINO, giornalista ed esperta in relazioni esterne, è direttore responsabile di Globus Magazine, rivista bimestrale. Ha collaborato per numerosi giornali di rilevanza regionale, sia cartacei che sul web. Ideatrice e conduttrice di un programma radiofonico su Globus Radio Station, ha presentato numerosi libri in diverse occasioni culturali.